Il Fondo Giuseppe Zanardelli

Nel 1988 la Fondazione CAB ha acquistato dal signor Luigi Barcella di Corte Franca per la somma di lire 8.500.000 n. 13 faldoni di documenti provenienti dall’archivio di G. Zanardelli e relativi al periodo 1876-1903.

Delle carte è stato fatto un inventario a cura del prof. Roberto Navarrini, direttore dell’Archivio di Stato di Brescia, il quale ha anche steso l’allegato studio.

«Si tratta di una miscellanea (circa 4.000 carte) – scrive Navarrini – in cui sono confluiti, oltre a un buon numero di lettere di corrispondenti dello Zanardelli, appunti, note, copie di discorsi e di articoli e articoli a stampa relativi, nella quasi totalità, agli studi e ai lavori preparatori svolti dallo Zanardelli nella preparazione di quelle riforme istituzionali a cui attese durante tutta la sua carriera politica».

Principali argomenti:

  • codice civile – appunti e note
  • codice penale – appunti e note
  • riforma dell’ordinamento giudiziario
  • sistema tributario
  • rapporti tra Stato e Chiesa
  • linee ferroviarie e marittime
  • controversia sui portuali di Genova