I manoscritti di Gabriele D'Annunzio

La Fondazione CAB si è aggiudicata i principali manoscritti originali autografi di Gabriele D’Annunzio, acquisendoli nel 1987 presso la casa d’Aste Christie’s di Londra.    La collezione, di eccezionale valore storico e letterario, contiene gli originali delle seguenti opere: Le vergini delle rocce,  La vita di Cola di Rienzo,  La contemplazione della morte,  Preludio alle tre parabole del bellissimo nemico – Il vangelo secondo l’avversario,  Il sogno di un mattino di primavera,  Il sogno di un tramonto d’autunno,  Il ferro.

Le opere sono state anche riprodotte, in copia anastatica ed in tiratura limitata, con una preziosa riedizione voluta e curata dalla  Fondazione CAB,  utilizzando la stessa casa editrice di Verona (la Valdonega), la stessa carta e gli stessi impianti già usati all’epoca dal Poeta.

Nel corso del 2009 la Fondazione CAB ha inoltre acquistato l'originale autentico di due lotti manoscritti del "Carteggio Gabriele D'Annunzio e Luisa Baccara", a seguito delle aste tenute presso Bloomsbury di Roma (lotto n.64 del 16 giugno) e Bolaffi Aste Ambassador di Torino (lotto n.90 del 25 giugno).

L'intero e prezioso patrimonio culturale, grazie al mecenatismo della Fondazione CAB e della banca di riferimento (oggi UBI - Banco di Brescia) è stato affidato  in comodato alla Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, casa museo di D’Annunzio, perché sia oggetto di studio e di consultazione.